MAG 11 2018

Come il design di interni e i colori influenzano il nostro umore



Quando si parla di interior design di solito si considera solo l'aspetto estetico e funzionale, quale stile di decorazione scegliere e la disposizione dei mobili. Eppure, a volte, ci sfuggono dettagli fondamentali per rendere la nostra casa o appartamento il posto dove non vedi l'ora di tornare a fine giornata. Un aspetto che non prendiamo mai in considerazione è l'effetto psicologico che l'interior design può avere sulla nostra psiche. Le scelte di arredo che facciamo si ripercuotono sulle nostre emozioni. Se vogliamo arredare casa nella maniera giusta, dobbiamo fare attenzione soprattutto alla selezione dei colori e alla disposizione degli arredi.

 

Cos'è lo Psico Design?

Tutto inizia nel 2009, quando Ernestina Rossotto insegnante, psicologa e psicoterapeuta, con un'enorme passione per l'arte e la pittura, crea lo "Psico Design". Una corrente di pensiero che fonda arte, psicologia e design con risultati sorprendenti sugli spazi e sulle persone. Mira alla creazione di ambienti, di vita o di lavoro, che rispondano alle esigenze e alla personalità di chi li vive. L'obiettivo dello Psico Design è permettere alle persone di trovare armonia, sicurezza e protezione all'interno dei propri ambienti. Attraverso gli oggetti, i materiali e i colori. Psico Design quindi è un movimento creativo e concettuale nel campo dell'arredo ma anche, e soprattutto, un ponte tra psicologia, arte e design.

Cromoterapia: l'importanza dei colori

I colori hanno un ruolo fondamentale nella percezione dell'ambiente e sugli stati d'animo delle persone. La cromoterapia è la terapia dei colori, è una disciplina millenaria che è in grado di influenzare il nostro equilibrio psico-fisico. Non tutte le persone però sono influenzate dai colori allo stesso modo. Ogni persona reagisce in base alla propria storia, alla propria cultura e alla propria esperienza. La percezione del colore è soggettiva, ma ci sono alcuni effetti psicologici universali. Per esempio, i colori sul lato blu, noti come colori freddi che comprendono blu, viola e verde, sono colori antistress, ma possono anche richiamare sentimenti di tristezza o indifferenza.

Se vi state chiedendo quali colori utilizzare nelle vostre camere, in quali stanze stanno bene e quali influenze possono avere sul nostro umore, abbiamo le risposte per voi!

Il rosso aumenta il livello di energia in una stanza. E' una buona scelta quando si vuole suscitare entusiasmo. Nel soggiorno o nella sala da pranzo, il rosso attira e stimola la conversazione. Aumenta la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e quella della respirazione.

L'arancione ispira benessere. Pareti di questo colore trasmettono allegria, ottimismo e felicità. Molto adatto a cucine, sale da pranzo e, con moderazione anche soggiorni: attenzione a non esagerare se non si vuole l'effetto contrario.

Il giallo suscita freschezza, luminosità, creatività e spensieratezza. E' utilizzato per stimolare i nervi e purificare il corpo. Essendo il colore del sole, il giallo ha un effetto molto positivo sulla nostra mente e stimola la concentrazione. Per esempio, in cucina, nelle sale o stanze dedicate allo studio o al lavoro, rende la stanza accogliente. E' sconsigliato però da usare come colore principale di una stanza, perché potrebbe creare l'effetto contrario e stimolare frustrazione. Se si vuole trasmettere tranquillità funziona molto bene in combinazione con un colore neutro e la luce naturale. 

Il verde sembra un colore difficile, ma in realtà è uno dei più semplici da usare nell'arredamento di interni perché è adatto ad ogni stanza. Il verde, in tutte le sue sfumature, ha un effetto rilassante: allevia lo stress ed è considerato il miglior colore per riposare gli occhi. Il colore della natura esprime armonia, speranza e ispira alla crescita. E' la scelta ideale per la camera da letto e le stanze studio. In cucina, il verde raffredda le cose, in salotto incoraggia a rilassarsi e stimola la socialità. Il verde ha anche un effetto calmante quando viene utilizzato come colore principale per le decorazioni.

Il blu è il colore del cielo e dell'oceano e per questo regale relax e tranquillità. Abbassa la pressione sanguigna, rallenta la frequenza dei battiti cardiaci e della respirazione. essendo un colore freddo, però, ha bisogno di tanta luce naturale e dell'abbinamento con tessuti e mobili dalle tinte calde, altrimenti rischia di farci sprofondare nella tristezza. E' adatto principalmente per le stanze da letto e i bagni, grazie alla freschezza di tutte le sue sfumature, ma si può scegliere anche per altri ambienti come salotti e cucine, magari nelle tonalità di blu chiari o caldi, come il turchese. Più la tonalità è fredda e chiara, come ad esempio l'azzurro, più indica spensieratezza e leggerezza. Se il blu invece è più intenso e scuro, agevola la meditazione. 

Il viola è un colore che sta andando molto di moda nell'arredamento d'interni in tutte le sue sfumature, dal lilla al porpora al magenta, e indica eleganza e lusso. E' un colore che rilassa, soprattutto nei toni più chiari, magari abbinati al grigio. Scelta ideale per salotti formali o camere da letto, perché dà un tono sofisticato.

Il rosa ispira tenerezza, calma ed è il colore dell'adolescenza, di chi si affaccia alla vita. regala freschezza ed è perfetto per un salotto tutto al femminile o una camera da letto per un adolescente. 

I colori neutri (nero, bianco, marrone, legno, grigio) sono essenziali per ogni decoratore. La loro forza risiede nella loro flessibilità, possono aggiungere colore per vivacizzare le cose o per calmarle. 

Il nero è in genere utilizzato per accentuare le cose, ma meglio se adoperato in piccole dosi. E' un colore che mostra indipendenza, nobiltà e raffinatezza ed è legato alla potenza. Si usa se si vuole attirare l'attenzione. Il nero è considerato un colore molto elegante e semplice. Se illuminato molto bene e messo in risalto nel modo giusto con elementi di arredo. può essere la giusta scelta per un salotto o un ufficio.

Il bianco è all'origine di tutti i colori e per questo è la scelta adatta per avere stanze semplici, pulite e luminose. E' ottimo per definire gli spazi, ma conviene abbinarlo con altri colori.

Il marrone è perfetto per creare ambienti rustici e semplici, come la cucina. E' una tonalità calda e dona subito alla stanza un senso di accoglienza, sicurezza e protezione.

Il colore del legno stabilizza la psiche e il corpo, trasmette calma e stabilità interiore. Le pareti di queste tonalità sono eleganti e raffinate. Adatto per le camere da letto.

Il grigio è la giusta via di mezzo e rappresenta la purezza, l'eleganza e la distinzione. Il suo vantaggio è quello della neutralità.

Francesca Randazzo


Piaciuto quest'articolo? Leggi anche...