AGO 04 2010

Per chi non vuole solo indossare gioielli luxury....



 

Pendenti. Stile punk, tricks, bon ton. Coralli, rubini o cristalli per gioielli da caleidoscopio. Non si può fare a meno di indossarli, in tutte le sue contaminazioni stilistiche. E se poi si ha il dono di saper ideare questi preziosi amuleti, perchè non assecondarlo?

Le professioni più richieste sono quelle del designer del gioiello, di occhiali e di orologi, oltre al disegnatore di gioielli e all’apprendista orafo. Qualche consiglio dell'Accademia Euromediterranea per chi volesse intraprendere questa strada ...

Oggi il luxury è anche hi-tech. Una regola che vale per la moda in generale e per gli accessori in particolare. Questo cosa significa? Sperimentazione. Ecco che chi vuole diventare designer di gioiello deve maturare un'ottima conoscenza dei materiali, dei processi di lavoro e delle tecnologie di trasformazione per l’alta gioielleria, l’oreficeria, la bigiotteria, l’argenteria e l’oggettistica.

Ma naturalmente non basta. Cultura, tecnologia e produttività vanno di pari passo con la modellazione 3D e con l'intuizione di uno stile. La storia del gioiello, le tecniche di disegno, i laboratori pratici e i workshop progettuali, sono i passi obbligatori per diventare designer di accessori luxury.

Per capire meglio questa professione e la creatività che essa richiede, vi voglio presentare Marielle Stella, designer di gioiello, diplomata all'Accademia Euromediterranea di Catania. La fonte ispiratrice delle sue creazioni è l'arte musiva: i suoi gioielli, ripercorrono, la storia del mosaico con materiali, quasi arcaici,  come corda, argilla, pietre preziose, cuoio e marmi. 

 

Come la collana della collezione "Madre Terra": il pesce è un mosaico realizzato con pietre semipreziose, marmi di vari colori, montato su lastra d'argento. Il motivo ad anello ricorda le squame del pesce. Innovazione e tradizione...