SET 27 2013

L'Harim al Sicilia Outlet Village per il Beauty Day!



Un’esperienza indimenticabile, raccontata da molte voci. Le più prestigiose, quelle delle fashion blogger catanesi che si sono calate nei panni di personal shopper guidando delle donne fortunate tra i negozi del Sicilia Outlet Village in occasione del Beauty Day.

A raccontarlo ad Harimag, direttamente dal dietro le quinte, le instancabili Annalisa Coco e Sarah Anastasi, studentesse all’ultimo anno in Fashion Design all’Harim Accademia Euromediterranea, con una passione sfrenata per make up & hair style!

 

  • Ragazze, complimenti! Di cosa vi siete occupate esattamente? Qualche richiesta strana?  

 

Annalisa: Io e Sarah ci siamo occupate dell'hairstyle delle donne e ragazze che hanno richiesto una consulenza su make up, capelli e total look alle blogger siciliane presenti in quei giorni al Sicilia Outlet Village: Ornella Di Mauro di Stylegram, Raffaella Catania di The Colours of my Closet, Francesca di Love Make up and Fashion, Marianne Spata di Style in Love  e Valentina Grispo di Spray Magazine e Look and the City. 

Abbiamo realizzato numerose acconciature ma la richiesta più simpatica è stata quella di una ragazza che voleva per forza “i capelli alla Belen”. Alla fine l'abbiamo accontentata e le abbiamo fatto i capelli... alla Belen: mossi con l’arricciacapelli.

 

Photo credits:  Stylegram di Ornella di Mauro

 

  • Sembrate davvero soddisfatte di quest’esperienza... 

 

AnnalisaSì, è stata un'esperienza bellissima perché ci ha permesso di conoscere moltissime persone e di spiegare a tutti quello che vogliamo fare del nostro futuro: le fashion designer! Ovviamente vedendoci lì tutti pensavano volessimo fare le hair stylist ma abbiamo spiegato loro che l’Accademia Euromediterranea ci offre una formazione sul mondo del fashion a 360°, passando anche per il make up & hair style, in modo da affrontare qualsiasi evento, sfilata o shooting con le nostre collezioni future avendo tutte le competenze necessarie per realizzarlo al meglio. Poi la passione ha fatto tutto il resto!

 

Photo credits: Love Make up & Fashion di Francesca

 

  • E le fashion blogger? 

 

Sarah: Tutte bravissime. Conoscerle e lavorare insieme a loro è stato davvero interessante e ci ha permesso di invitarle tutte per la sfilata dell'anno prossimo: il nostro MADEINMEDI

 

Photo credits: Look and the City di Valentina Grispo

 

 

  • Raccontateci la vostra giornata tipo e l'aneddoto più divertente di questi giorni...

 

SarahDalle 9.00 alle 19.00, dal martedì al venerdì. Sveglia alle 8.00, colazione, poi in macchina in viaggio fino all’Outlet Village, abbracci e saluti con tutto lo staff e poi subito a lavoro!!! 

Annalisa: L'aneddoto più divertente? Sicuramente l’ultimo giorno, quando il tutto si è trasformato in un backstage da sfilata, almeno per la velocità dei tempi! Tre persone, una madre con le sue due figlie, dovevano prendere l'autobus per Palermo alle 17:00, così abbiamo fatto tipo 5 cambi, trucco e capelli alla velocità della luce... il tutto con l'ansia che sarebbero rimaste lì senza poter tornare a casa! Per fortuna ce l’abbiamo fatta e tutte e tre sono salite sull’autobus, assolutamente perfette. 

 


Photo credits: The colors of my Closet di Raffaella Catania

 

  • Sappiamo che avete svolto un lavoro splendido. Ci tenevamo costantemente aggiornati tramite l’account Twitter e Facebook del Sicilia Outlet Village!


Sarah: Sì, Mary e Tiziana sono state bravissime, hanno gestito tutti i social e pubblicato le nostre foto in azione. Ci siamo veramente divertite, sono stati 4 giorni troppo belli con gente troppo ok! 

Annalisa: E' vero. Abbiamo conosciuto delle persone meravigliose che lavoravano alla KIKO, in particolare una formatrice KIKO, Helen Powles: simpaticissima, colta e super informata su tutti i make up e le tendenze! *.*
 

 


 

  • E invece l'ultimo giorno? Avete lavorato al backstage di “Modelli per un giorno”?


Annalisa: Sì, insieme ad altre nostre colleghe dell’Harim Accademia Euromediterranea ne abbiamo curato il backstage. Abbiamo fatto le vestieriste per la sfilata bimbi e subito dopo quella di “Modelli per un giorno”. Con i bambini ne abbiamo viste di tutti i colori: scappavano, si tiravano i capelli, si spiavano dai camerini (perchè non volevano spogliarsi in pubblico), rifiutavano gli abiti, si lanciavano peluche e, terminata la sfilata, volevano avere in regalo gli abiti che avevano indossato. Alla fine eravamo distrutte... ma quante risate!!! 

 

 

 


Piaciuto quest'articolo? Leggi anche...