GEN 18 2012

Diario fiorentino: lo stage di Serena Moschetto



Come ben sapete, l'Accademia Euromediterranea offre ai suoi neodiplomati la possibilità di svolgere un periodo di stage in Italia e all'estero al fine di favorirne l'inserimento all'interno dell'ambiente lavorativo ad essi più congeniale. Così, mentre Morena Cutello si prepara per seguire Cédric a Parigi, il 2012 ha visto partire alla conquista del suo posto nel mondo del fashion un'altra futura stilista: Serena Moschetto. In una sola settimana ha già incontrato... non anticipiamo niente: leggete il suo diario e scopriamolo insieme!

 

 

La mia prima settimana a Firenze è stata molto entusiasmante, soprattutto perché mi sono trovata in città durante la manifestazione del Pitti. Tutto ciò ha cancellato le mie preoccupazioni pre-partenza. Perché? Fino all’ultimo momento, non avevo casa e sono partita dalla Sicilia con l’ansia di doverla cercare durante la pausa pranzo e la paura di non trovarla. Per fortuna gli angeli custodi esistono e ho trovato casa domenica scorsa, quasi per caso.

Ecco a voi un piccolo resoconto di quello che mi è successo!

Lunedì 9 Gennaio: Oggi ho iniziato lo stage presso l’atelier di Tiziana Alemanni, una designer siciliana con l’amore per la maglieria e la ricerca dei tessuti.  Lavoriamo bene insieme, mi piacciono le sue creazioni e quando lavoriamo c’è un bellissimo scambio di idee e ciò porta ad ottimi risultati.  Per il momento, non voglio accennare nulla ma ne faremo di cose belle!

11 e 12 Gennaio:  Stasera, intorno alle 18.00, sono stata, insieme a Tiziana, al cinema Odeon ad assistere ad un evento organizzato dal CNA di Firenze (Confederazione Nazionale Artigianato piccola e media impresa) volto a promuovere l’artigianato locale. Ho assistito a un cortometraggio sul lavoro di alcune aziende “ fiore all’occhiello” di Firenze e inoltre ho potuto vedere dal vivo alcuni artigiani a lavoro. E’ stata una serata fenomenale, davvero molto motivante!

Giovedì sera, invece sono stata all’inaugurazione di un brand store in via Borgo Ognissanti, zona in&chic di Firenze e molto frequentata dagli addetti moda. Al ritorno dall’aperitiv-party, in via dei Fossi, indovinate chi ho visto passare in auto? Roberto Cavalli! Non vi dico l’eccitazione!!!  L’ho sempre ammirato e provo una forte simpatia nei suoi riguardi e vederlo a pochissimi metri da me mi ha messo un’ adrenalina incredibile!!!

 

 

15 Gennaio: Passeggiando per le vie della città in questi giorni “caldi” del Pitti ho avuto modo di incontrare tantissimi asiatici, tutti ben vestiti e anche molto eclettici nella loro classicità. Mi hanno interessata, in particolare, gli uomini, impettiti nei loro impeccabili e classicissimi cappotti sartoriali (ovviamente Made in Italy) ben sdrammatizzati da sciarpe coloratissime, borse in cocco dai colori fluo o da inusuali spectator bicolore.  Very cool!!!

Insomma, è tutto bellissimo. Il lavoro, Firenze, tutto ciò che mi circonda, i negozi di artigianato e le vetrine delle Boutique di via dè Tornabuoni. Proprio sabato mattina, mentre mi recavo in una merceria sono passata davanti allo store di Louis Vuitton e sono rimasta colpita dalla vetrina bella e appetitosa.  Posto la foto e spero di sapere cosa ne pensate!

Un abbraccio e buon lavoro colleghi! 

Serena Moschetto 


Piaciuto quest'articolo? Leggi anche...