FEB 05 2012

Carmelinda Messina fa il suo ingresso nel mondo del gioiello



Oggi vi presentiamo Carmelinda Messina, neodiplomata in Jewellery Design presso lʼAccademia Euromediterranea di Catania, dai primi di dicembre in stage presso l'oreficeria e gioielleria F.lli Bellia a Riesi (Caltanissetta). Abbiamo sentito dire che questʼesperienza le sta piacendo un mondo così lʼabbiamo chiamata durante la pausa pranzo e le abbiamo fatto qualche domandina veloce...

 

  • Carmelinda, grazie innanzitutto per averci concesso un poʼ del tuo preziosissimo tempo. Ci racconti come sta andando?

Sta andando benissimo, sono felicissima di aver avuto questʼopportunità! In azienda si lavora benissimo e, sebbene ci sia un tutor incaricato di seguirmi, in realtà mi aiutano un poʼ tutti. Mi trovo in un gruppo di 7 persone, tutti professionisti in gamba ed esperienti che mi stanno insegnando davvero tanto e che sono riusciti a creare un clima di scambio e collaborazione, cosa molto importante in un ambiente lavorativo. E poi non mi limitano per niente! Prendi qualche settimana fa: dovevano realizzare dei ciondoli da inviare allʼestero e mi hanno permesso di lavorare insieme a loro!

  • Che bello! Ma tu di cosa ti occupi esattamente?

In teoria sono modellista in cera, ma in realtà faccio di tutto! Dal banco alla pulitura, dalla rifinitura dei gioielli alla progettazione. Ogni settimana mi mostrano un nuovo aspetto di questo lavoro e ho accesso a una nuova fase dello stesso. Occupandosi di alta gioielleria, poi, lavoro con diamanti, smeraldi, zaffiri...

  • Come mai hai scelto proprio questʼazienda?

L'ho scelta perché sono attrezzati a 360° e quindi ti permettono di utilizzare tutti gli strumenti legati ad ogni singola fase della realizzazione di un gioiello. Ti danno una formazione completa, difficile da trovare, ad esempio, in un laboratorio. E poi il loro stile mi rispecchia moltissimo!

  • Parlaci delle 3 collezioni di gioielli contemporanei che hai progettato. A cosa si ispirano?

Le mie collezioni si chiamano “Esplosione”, “Isole Galapagos” e “Love in the world”. La prima si ispira allʼEtna, la seconda e la terza, invece, allʼamore per la vita, ma mentre “Love in the world” è espressione delle mie sensazioni riguardo allʼamore tra uomo e donna, “Isole Galapagos” si concentra più sulla riproduzione e la lotta per la sopravvivenza. Per ognuna ho realizzato collana, bracciale, anello e orecchini.

  • Cosa caratterizza stilisticamente queste 3 collezioni?

Beh, tutte e 3 sono state realizzate con materiali alternativi, non nobili, come ad esempio lʼacciaio. Le linee sono molto sinuose, specialmente in “Isole Galapagos” dove grande importanza hanno gli elementi del fenicottero e del suo uovo. Protagonisti assoluti di questa collezione sono infatti i fenicotteri rosa che si spostano verso le acque più torbide per proteggere le proprie uova da predatori e coccodrilli.

  • Quando terminerai questo stage? E dopo, cosa farai?

Durerà solo 6 mesi, purtroppo! Mi stanno dando tantissimo, sia lavorativamente che sotto lʼaspetto umano. Vorrei restare qui e non andarmene più! Dopo? Non ci ho ancora pensato, ma vi terrò aggiornati!


Piaciuto quest'articolo? Leggi anche...