AGO 06 2013

Ivana Parasiliti's fashion accessories



"La moda è stata da sempre la mia passione più grande.” Ci risponde così Ivana Parasiliti quando le chiediamo di parlarci un po’ di sé e del sogno che aveva nel cassetto da bambina. Un “gioco” che, grazie ai suoi studi e all’esperienza lavorativa in Harim Accademia Euromediterranea, si è trasformato in voglia di creare una linea di accessori vendibili, dove originalità e sperimentazione sono alla base della progettazione di ogni singolo pezzo. Non solo abiti impreziositi di particolari originali, sperimentali nei materiali e nelle tecniche, ma un vero e proprio amore verso la manualità artigianale, che si è esplicitato in accessori unici nel suo genere. 

 

  • Ivana, quando è iniziato tutto?

Cominciai a fare sperimentazioni tessili, patchwork, e a dare forma a tutto quello che mi capitava per le mani precisamente nel 2008, durante la stesura della mia tesi di laurea, che incentrai sui costumi popolari della mia terra. Per cui, ispirandomi ai tessuti “arripizzati” dei popolani,  ma soprattutto all’uso di non buttare via mai niente, iniziai a creare dapprima per gioco piccole spille o semplicemente dei piccoli campioni in cui mi divertivo a cucire tessuti, bottoncini, zip, e tutto ciò che faceva parte del mondo della sartoria.

 

 

 

  • Dal recupero al riciclo creativo il passo è stato breve... 

 

Il riciclo e il recupero oggi poi stanno prendendo davvero piede nell’ambito di tutto il design in genere. Ecco così che vecchi bottoni vintage, scampoli di tessuti, zip, elastici , automatici, gros grain, rielaborati in chiave attuale, diventano elementi essenziali per la creazione di bijoux, spille, borse e minibag, colletti, cinture o anche per applicazioni da mettere su abiti e calzature. 

Quello che mi piace di più di questa mia nuova attività è che sono davvero libera di poter realizzare con qualsiasi tipo di materiale un accessorio che può essere indossato o che va ad ornare  un abito, capace quindi di far volare la fantasia e stimolare la manualità creativa!

 

 

  • Cosa rende i tuoi accessori così speciali? E il pubblico, li apprezza?

La mia sperimentazione si allarga anche a materiali che non si utilizzano in abbigliamento, come la gomma, la corda o la plastica. Forse per questo il riscontro da parte del pubblico è stato, con mio grande piacere, molto positivo. Le mie creazioni invogliano la gente ad “accessoriare” un look evidentemente basico e semplice con un vezzo di originalità e glamour che può essere un colletto ricoperto di bottoni multicolor, bizzarri orecchini creati con elastici e zip, o una borsa fatta interamente di gomma. 

 

 

  • Dove possiamo trovare le tue creazioni? 

Espongo e vendo  le mie creazioni in fiere del settore artigianale e mostre ed ho una pagina Facebook : www.facebook.com/IvanaParasilitiFashionAccessories che rappresenta la mia “vetrina virtuale”. Sto cercando di poter ampliare la mia produzione e riuscire a creare una vera e propria linea di accessori da distribuire anche fuori. 

 

  • Progetti per il futuro?  

Vorrei allargare la mia produzione anche all’universo maschile creando papillon, cravatte e gilet. Chiaramente con il mio stile: sperimentale e stravagante. 

 

Maschietti, siete avvisati!

 

 

 


Piaciuto quest'articolo? Leggi anche...