FEB 05 2013

I manga in casa Gucci



In Europa il fenomeno dei manga è partito a sorpresa dalla Francia. In Italia il fenomeno è più recente e meno esteso.  Ma è solo questione di tempo. I manga invadono definitivamente anche il nostro paese e riempiono non solo i nostri scaffali di strisce colorate, ma anche i nostri armadi di maglie in tinte fluorescenti o jeans svasati con applicazioni floreali nella migliore tradizione giapponese.                                

Si fa un po' di tutto per attirare l'attenzione.

Escono le nuove collezioni e non possono certo passare inosservate. Bisogna raggiungere tutti. Gucci, ad esempio, ha espresso tutta la sua anima creativa e sognante legando a stretto giro il mondo dei manga a quello dell’Alta Moda. La grande casa di moda, che non ha mai nascosto il suo amore per il mondo dei fumetti, ha annunciato una collaborazione unica tra il Direttore Creativo, Frida Giannini, e il famoso artista di Manga giapponesi Hirohiko Araki.

 

 

Ovvero un noto fumettista per l'eccentricità di alcuni suoi disegni e, soprattutto, delle sue storie spesso caratterizzate da personaggi che si confrontano utilizzando poteri bizzarri e ricorrendo in particolar modo ad astuzia e intelligenza. Perciò il tipico fumetto giapponese verrà piegato alle regole della moda per lanciare la nuova Collezione Cruise 2013 della maison.

 

 

La penna del fumettista ha dato vita a “Jolyne, Fly high with Gucci”, che racconta l'avventura della giovane Jolie Kujo, una studentessa che eredita da sua madre un ricordo della collezione Gucci  e l'irrefrenabile curiosità della giovane la spinge ad intraprendere un lungo viaggio a cavallo di un unicorno, certamente in compagnia di un baldo giovane. La ragazza cambierà abito sfoggiando abiti disegnati per la prossima primavera-estate. Queste creazioni bidimensionali popoleranno ed animeranno le vetrine di oltre settanta boutique Gucci di tutto il mondo. Il racconto sarà pubblicato per intero sulla rivista giapponese "Spur" ma anche sulla pagina Facebook.

 

 

Federica Soldino

 


Piaciuto quest'articolo? Leggi anche...