NOV 13 2015

Creazioni gustose tra cibo e gioielli



Il cibo, fonte di piacere per la mente e il corpo ha da secoli ispirato le tele di diversi artisti: “composizione di frutta con statua classica” di De Chirico, “natura morta con pesci e molluschi” di Roberto Recco, “canestra di frutta” di Caravaggio, per citarne solo alcuni. Il cibo continua ad essere attuale e ispira il settore dei gioielli con diverse creazioni a tema. A tal proposito, i due mondi si incontrano a Milano al Palazzo Morando│Costume Moda Immagine a seguito della mostra GIOIELLI DI GUSTO. Racconti fantastici tra ornamenti golosi.

 

Collana con pendenti a forma di grappoli d'uva - Krizia

 

Promossa dal Comune di Milano nell’ambito del palinsesto Expo in Città, la mostra nasce dall’idea di Mara Cappelletti, giornalista pubblicista e insegnante di Storia del Gioiello, con la preziosa collaborazione delle storiche Maria Canella, Maria Teresa Chirico e Anty Pansera, e Alejandro Ruiz noto designer argentino nelle vesti di curatore degli allestimenti. In occasione dell’evento inaugurale del 17 settembre 2015, Mara Cappelletti ha dichiarato quanto segue: «Il tema degli alimenti è proposto in maniera ricorrente negli ornamenti. Se il riferimento è quello ‘alto’ dei gioielli più preziosi, moltissimi sono i bijoux vintage, quelli contemporanei e quelli della moda che interpretano in modi diversi il tema gourmand. Con questa mostra abbiamo voluto rappresentare tutti questi mondi che, sempre più spesso, prendono ispirazione l’uno dall’altro». Un percorso goloso che si snoda tra fantasia e abilità artigianali.

Orecchini Olive Tree - Yvone Christa New York

 

Duecento sono i pezzi d’autore esposti e suddivisi in quattro categorie: il gusto delle maison con le proposte creative dei più grandi gioiellieri, il gusto della moda con le creazioni di Moschino, Ferrè, Versace, Missoniil gusto contemporary ospita la collezione di pezzi unici e realizzati in piccolissime serie, di designer italiani e internazionali e infine il gusto vintage dedicata ai gioielli a partire dalla prima metà dell’800 fino agli anni novanta del ‘900 con pezzi di Trifari, Boucher, Fendi, Krizia e Lagerfeld

 

Spilla/ciondolo collezione Pithecusa - De Simone

 

 

Collana pettorale realizzata con cipolle plastificate e cucite a mano con filo di cotone - Veronica Guiduzzi 

 

Orecchini ananas - Moschino Cheap and Chic

 

Sautoir ricavato da elementi a forma di pasta - Donatella Pellini per Fendi

 

Fino all'8 dicembre 2015 avrete modo di deliziare i vostri occhi con creazioni in cui gli ingredienti principali sono grappoli d’uva, ciliegie, more, noci, aragoste, pasticcini, fichi d’india e tutto quello che di buono offre la cucina. Sul sito ufficiale troverete tutte le info in merito e sulla pagina facebook, notizie e curiosità su gioielli e designer.

 

 


Piaciuto quest'articolo? Leggi anche...