f
Fb. In. Tw. Yo.
Image Alt

Harimag

dune

DUNE: il riscatto dell’opera Cult  

Nel corso del 2021, numerosi sono stati i rumor e le curiosità riguardo a Dune il nuovo film di Denis Villeneuve, ma quali sono i motivi che hanno portato questa pellicola ad essere il film più atteso del 2021?

dune1

L’opera incompiuta che influenzò il cinema

Dune è una saga letteraria fantascientifica che a partire dagli anni ‘60 ebbe una calorosissima accoglienza da parte della critica.

 

Il ben noto regista e sceneggiatore cileno Alejandro Jodorowsky, intorno agli anni ‘70, iniziò ad accarezzare l’idea di realizzare una pellicola ispirata all’opera, con l’obiettivo di realizzare il progetto cinematografico più ambizioso e sacro della storia del cinema.

La sua idea era quella di dare allo spettatore “gli effetti delle allucinazioni da LSD senza però l’assunzione di alcuna sostanza stupefacente”.

Insieme al produttore Michel Seydoux lavorarono a fondo affinché l’opera potesse essere realmente realizzata, furono scritti i dialoghi e la sceneggiatura, furono disegnati i costumi, le inquadrature, i movimenti di camera, furono ingaggiati gli attori che avrebbero fatto parte del cast (Mick Jagger, David Carradine, Orson Welles, Salvador Dalì), fu  persino raggiunto un accordo coi Pink Floyd per realizzare la colonna sonora.

Il progetto fu talmente ambizioso, che nessuna produzione ebbe il coraggio di finanziare e tutti i concept e le bozze furono successivamente d’ispirazione per opere cult come Star Wars di George Lucas o Alien di Ridley Scott.

dune2

 

Nomi degni per un’opera cult

Il progetto DUNE non fu mai realmente abbandonato, nel 1984 fu realizzato un film diretto dal cineasta David Lynch che non ebbe il successo sperato, nel 2000 ci fu pure il tentativo di realizzare una serie TV che fu subito bocciata e che non ebbe alcun seguito.

dune3

 

Ad oggi il nuovo film con protagonisti Timothée Chalamet e Zendaya risulta pertanto l’ultimo tentativo di riscatto per un’opera che non ebbe mai il successo che avrebbe meritato, un progetto ambizioso che vanta un comparto tecnico di altissimo livello, un cast stellare composto da i già citati Timothée Chalamet e Zendaya, accompagnati da Jason Momoa, Oscar Isaac, Javier Bardem, Josh Brolin, Dave Bautista, Stellan Skarsgård e Rebecca Ferguson.

 

dune4

 

Le somiglianze con Star Wars

Chiunque abbia visto il film avrà notato delle profonde somiglianze tra l’opera in discussione e la saga di Guerre stellari.

 

  • AMBIENTAZIONE: il pianeta Arrakys di Dune ricorda palesemente il pianeta di Tatooine di Star Wars;
  • TRAMA: proprio come Anakin e Luke sono destinati a portare ordine e pace nella loro galassia, anche Paul dovrà affrontare grandi battaglie e enormi lotte interne;
  • VILLAIN: l’imperatore Shaddam con l’aiuto degli Harkonnen cerca di distruggere la minaccia costituita dalla stirpe Atreydes. Allo stesso modo, nell’opera di Lucas, l’imperatore Palpatine si affida a Darth Vader per sconfiggere i Jedi;
  • LA FORZA: in entrambe le opere è presente un potere soprannaturale sui cui si fondano i rispettivi universi e che solo pochi riescono a usare a proprio vantaggio. Questo potere gioca un ruolo fondamentale in entrambe le storie, avendo tra di loro in comune solo la capacità di influenzare la mente altrui.

 

dune5

 

Dune è un film da vedere poiché rappresenta un’interessantissima pagina di storia del cinema, un’opera che nonostante non abbia mai visto la luce, ha comunque influenzato i nostri ideali di fantascienza e rappresentazione dello spazio.

Il 20 ottobre 2023 potremo finalmente assistere alla conclusione della storia, sperando che i romanzi di Frank Herbert possano finalmente avere una degna trasposizione cinematografica.

 

 

 

 

Carlo Bonarrigo

Post a Comment

You don't have permission to register